Tu sei qui: Home / Il progetto / Azioni orizzontali

Azioni orizzontali

L’Ufficio Tecnico di Coordinamento del Progetto assicura la coerenza delle azioni pilota, rispetto al Protocollo GIZC, attraverso le 4 azioni orizzontali:

- Coordinamento e disseminazione dei risultati

Garantisce il coordinamento delle attività, comprese le azioni pilota, in un’ottica di coerenza con i principi della GIZC e assicura la diffusione dei risultati raggiunti nelle aree regionali, a livello nazionale e mediterraneo.

- Capacity Building

Finalizzata a incrementare le conoscenze e le competenze in materia di gestione costiera presso i soggetti che si occupano a vario titolo della costa, questa azione prevede l’analisi del livello di conoscenza e la programmazione di corsi di formazione rivolti prevalentemente alle istituzioni pubbliche, in ottemperanza all’art. 15 del Protocollo GIZC. Se sei interessato alle attività formative visita la pagina dedicata all'e-learning.

- Raccolta e gestione dei dati

La conoscenza del territorio costiero - da un punto di vista ambientale, economico, normativo e sociale - è condizione fondamentale per una corretta gestione. Per questo è necessario che i dati a disposizione siano fruibili e interoperabili. L’azione orizzontale “raccolta e gestione dei dati” ha l’obiettivo di armonizzare il patrimonio conoscitivo in tema di gestione costiera e di metterlo a disposizione di chiunque voglia utilizzarlo, secondo quanto stabilito all’art. 16 del Protocollo GIZC. CAMP Italy ha sviluppato un database di indicatori GIZC consultabile alla pagina "indicatori".

- Coordinamento Istituzionale e Partecipazione pubblica

La necessità di assicurare il coordinamento istituzionale intersettoriale e tra amministrazioni è uno dei principi generali della Gestione Costiera Integrata (art. 6 del Protocollo GIZC), così come la partecipazione degli stakeholder alla definizione dei piani e programmi che riguardano le zone costiere. Queste due importanti azioni garantiscono che le azioni pilota CAMP vengano portate avanti con un approccio intersettoriale e vigilano sull’implementazione dei processi partecipativi.