Tu sei qui: Home / Il progetto

Il progetto

Il Progetto CAMP Italy – acronimo di Coastal Area Management Programme - ha come obiettivo di testare su aree pilota azioni di gestione integrata delle aree marino-costiere (GIZC).

Le coste italiane - oltre 7000 km di patrimonio paesaggistico e di biodiversità - sono sottoposte ad una pressione antropica crescente, i cui effetti negativi sono esaltati dalle conseguenze dei cambiamenti climatici. E’ sulle zone costiere che insistono gli insediamenti urbani, i porti, le aree dedicate al turismo balneare, le aree protette, le attività di pesca, le zone industriali. Una molteplicità di interessi per la cui coesistenza è necessaria un’azione di confronto e mediazione.

Inserendosi nel quadro del Protocollo GIZC della Convenzione di Barcellona e della Raccomandazione GIZC UE 2002, le attività del CAMP riguardano tre aree tematiche:

Nell’ambito delle aree tematiche le Regioni Emilia-Romagna, Toscana e Sardegna portano avanti azioni pilota ad hoc che puntano a sviluppare strategie e procedure per l’utilizzo razionale delle risorse costiere e marine e per la protezione ambientale, con l’obiettivo di identificare e testare operativamente metodologie, strumenti e pratiche di sviluppo sostenibile della costa e di valorizzare il patrimonio storico e paesaggistico del nostro paese.

Il progetto italiano si distingue dalle altre esperienze CAMP internazionali per essere il primo Progetto CAMP multi area - comprende 5 aree costiere sul territorio delle Regioni Emilia-Romagna, Sardegna e Toscana - che vede l’implementazione di 14 azioni pilota.

L’Ufficio Tecnico di Coordinamento del Progetto assicura la coerenza delle azioni pilota rispetto al Protocollo GIZC attraverso le azioni orizzontali:

- Coordinamento e disseminazione dei risultati

- Capacity building

- Raccolta e gestione dei dati

- Coordinamento istituzionale e partecipazione pubblica